Home Diocesi Vescovo Uffici Curia Parrocchie
Home
Diocesi
Vescovo
Uffici Curia
Parrocchie
Sacerdoti
Seminario
News
Ist. Religiosi
Galleria Foto
Video Diocesani
Contatti
Siti Utili
 
 
ISTITUTI RELIGIOSI MASCHILI

Missionari_della_consolataMissionari della Consolata ( I.M.C. )
Sito:
www.missionariconsolataitalia.it

Carisma
« I Missionari della Consolata sono una famiglia di consacrati (sacerdoti e fratelli), che hanno come unico scopo l’evangelizzazione dei popoli. Con loro collaborano le Missionarie della Consolata (nate dallo stesso fondatore) e laici che vogliono impegnarsi nel servizio missionario. Il “ministero della consolazione” viene espresso dai missionari in attività specifiche, che sono: l’annuncio del vangelo ai popoli non ancora evangelizzati, con preferenza per quelli più poveri e dimenticati; la collaborazione temporanea con le chiese parzialmente evangelizzate e che non hanno raggiunto una sufficiente autonomia nei ministeri e nella maturazione delle comunità cristiane; l’animazione missionaria e vocazionale del popolo di Dio; la formazione di missionari.

Un’attenzione particolare è rivolta ai giovani che desiderano crescere con spirito universale e impegnarsi, per qualche
tempo o per sempre, all’evangelizzazione del mondo, nello stile dei missionari della Consolata ».  ( cfr http://www.missionariconsolataitalia.it/chi_siamo_presentazione.html )


Missionari_VincenzianiMissionari Vincenziani ( C.M. )
Sito: www.cmroma.it

Carisma
San Vincenzo de' Paoli fondò la Congregazione della Missione nel 1625, per l'evangelizzazione dei poveri e la formazione del Clero. Oggi la Congregazione ha definito così il suo fine: "Il fine della Congregazione della Missione è di seguire il Cristo Evangelizzatore dei Poveri". Questo fine si realizza quando, fedeli a San Vincenzo, i Confratelli e le Comunità: 1° si adoperano con tutte le forze a rivestirsi dello spirito di Cristo (Regole Comuni I,3) per acquistare la perfezione conveniente alla loro vocazione (Regole Comuni XII,13); si applicano all'evangelizzazione dei Poveri, specialmente dei più abbandonati; collaborano alla formazione del Clero e dei laici, portandoli a prendere una parte maggiore all'evangelizzazione dei Poveri (Costituzioni, art. 1).

Attenta ai segni dei tempi e alle realtà della nostra epoca, l'Assemblea Generale del 1980, nell'atto di definire questo fine, invece di dire, come diceva San Vincenzo nelle Regole Comuni: "Predicare il Vangelo ai Poveri, particolarmente a quelli della campagna", ha preferito: "L'evangelizzazione dei poveri, soprattutto dei più abbandonati"; invece di dire, come San Vincenzo: "Aiutare gli Ecclesiastici ad acquistare le scienze e le virtù necessarie al loro stato", ha preferito: "La formazione dei chierici e dei laici, portandoli a prendere una parte maggiore nella evangelizzazione dei poveri".

Lo spirito della Congregazione della Missione

Lo spirito della Congregazione comprende le disposizioni intime dello Spirito di Cristo che il Fondatore raccomandava fin dagli inizi ai suoi Confratelli: amore e venerazione verso il Padre, amore compassionevole ed efficace verso i Poveri, docilità alla divina Provvidenza (Costituzioni, art. 6). "La Congregazione cerca ugualmente di tradurre il suo spirito nelle cinque virtù, attinte, anch'esse, alla immagine particolare dei Cristo, cioè: la semplicità, l'umiltà, la dolcezza, la mortificazione e lo zelo. Come lo ha detto San Vincenzo: "La Congregazione cercherà, in modo tutto particolare, che queste cinque virtù siano come le facoltà dell'anima di tutta la Congregazione e che le azioni di ciascuno di noi ne siano sempre animate" (Regole Comuni 11,14; Costituzioni, art. 7).



San_Giuseppe_(Tempio)Ordine dei Frati Minori Conventuali ( O.F.M. Conv. )
Sito:
www.francescani.net

Carisma

« I nostri frati sono riuniti in una fraternità conventuale propriamente detta, allo scopo di favorire una maggiore devozione, una vita più ordinata, un ufficio divino più solenne, una migliore formazione dei candidati lo studio della teologia e le altre opere di apostolato al servizio della Chiesa di Dio, e così si estenda il regno di Cristo in tutta la terra, soprattutto sotto la guida dell’Immacolata. Nell’Ordine la vita contemplativa è intimamente unita all’attività apostolica; pertanto l’apostolato proprio dell’ordine sacro viene svolto mediante il ministero dai frati chierici con la collaborazione degli altri ».

( Costituzioni dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali, Cap. I, 1 §4 - 2 §1 )


Foto_con_SanguinettiPiccoli Frati di Gesù e Maria
Sito: www.fratipoveri.net

Storia
Siamo una giovane comunità religiosa approvata con Decreto Vescovile del 30 Maggio 2014, fondata circa 15 anni addietro da fra Volantino Verde nella Diocesi di Noto. Attualmente siamo presenti in 4 diocesi nel mondo oltre che a Roma per completare la Formazione e Specializzazione Biblica, Teologica e Giuridica nelle Università Pontificie.

Carisma
« Il cuore del nostro carisma
è stimolare le persone alla frequenza della vita sacramentale o verso una più intensa partecipazione ad essa. Per il raggiungimento di tale obbiettivo, ci dedichiamo assiduamente sia alla preghiera biblica, approfondita nel silenzio contemplativo (il più ritirati possibili dal mondo), e sia alla vita attiva di un apostolato di evangelizzazione.

 

Il nostro carisma si espleta, per la maggior parte delle volte, peculiarmente uscendo nelle strade in semplicità e povertà, ad imitazione di Cristo, che lungo la strada spiegava il senso delle Scritture ai discepoli di Emmaus, riconducendoli a quel banchetto Eucaristico, nel quale si aprirono i loro occhi non appena spezzò il pane (cfr Lc 24,31-32; LG 48) ».

( Statuto V.V., Cap. 1, 6-7 )


Case
- Diocesi di Tempio Ampurias, Canonica Sacra Famiglia, Via Roma, 139 - 07026 Olbia (OT)
- Poi, siamo presenti anche: in Sicilia, in Lombardia e negli Stati Uniti.



ISTITUTI RELIGIOSI FEMMINILI

Suore_CelestineCompagnia Figlie di Mater Purissima ( Celestine )
Sito:

Storia
« La Compagnia delle Figlie di Mater Purissima è stata istituita nella Chiesa diocesana di Sassari per iniziativa di Madre Maria Paola Muzzeddu. Il primo nucleo iniziò l'esperienza di vita comune il 5.10.1947. L'arcivescovo Mons. A. Mazzotti concesse il permesso di vestire l'abito bianco-celeste l'8.12.1948 ed approvava "ad experimentum" la prime Costituzioni il 25.3.1954, data in cui ebbero luogo le prime Professioni di Voti temporanei. La C.I.V.C.S.V.A. il 9.7.1979 concesse il Nulla Osta, per l'approvazione diocesana, che veniva decretata dall'Arcivescovo di Sassari Mons. Paolo Carta il 12.8.1979.

Carisma
Apostolato della purezza, con particolari e privilegiate iniziative a favore delle giovani nello spirito della Beatitudine "Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio" ».

( cfr http://diocesioristano.freeservers.com/mater.htm )


Suore_VincenzianeFiglie della Carità ( Vincenziane )
Sito:
www.fdcsanvincenzo.it
 

Carisma
« Serve dei poveri, è come si dicesse, Serve di Gesù Cristo,
perché egli considera fatto a Sè quello che è fatto a loro che sono sue membra… Lo spirito della Compagnia consiste nel darsi a Dio per amare Nostro Signore e servirlo nella persona dei poveri materialmente e spiritualmente, nelle loro case e altrove, per istruire le povere giovinette, i bambini, in generale tutti coloro che la divina Provvidenza vi manda
».
( cfr San Vincenzo di Paoli, in http://www.fdcsanvincenzo.it/?p=512 )

« Nella fondazione delle Figlie della Carità ben si espresse la fiducia costante ed inesauribile nella conduzione divina dell’Opera. San Vincenzo non temette di chiamare in causa l’ingegno, la capacità e la forza della donna, fino ad allora condizionata alla sola scelta fra vita matrimoniale o claustrale. Non temette di coinvolgere solide ragazze di campagna, perché “poveri” che comprendono, aiutano, sostengono e servono altri poveri. Non temette di inviare queste inesperte donne nei luoghi più rischiosi: campi di battaglia, galere, strade malfamate, ospedali. Richiese la completa mobilità. Non volle la sicurezza di luoghi tutelati come i conventi, per una maggior libertà e disponibilità. Il motto era e rimane: “La Carità di Cristo ci urge”.

Un amore che spinge, che arde nel cuore, “al soccorso del prossimo… come si corre al fuoco”. Nella donna consacrata alla Carità riviveva la maternità della Chiesa, che accorre sollecita ad ogni gemito o grido di aiuto
».
( cfr http://www.fdcsanvincenzo.it/?p=512 )
                                           

Missionarie_Figlie_di_Gesu_CrocifissoMissionarie Figlie di Gesù Crocifisso ( F.D.G.C. )

Sito:

Storia
« La Congregazione è nata a Tempio Pausania l'8 dicembre 1925 ed è di diritto pontificio dal 28.11.1957. Confessando i pastori nelle campagne di Telti, il padre Fondatore, Mons. Salvatore Vico, senti l'ispirazione di fondare le suore missionarie della Sardegna perché preparassero e affiancassero l'opera del sacerdote. Aiutato da Pietrina Brigaglia, in seguito Suor Maddalena, diede vita alla nuova opera. Il decreto di Mons. Morera, vescovo di Tempio, dell'8.12.1925, sancisce la fisionomia della Congregazione: ostie vive del sacerdozio cattolico per cooperare all'evangelizzazione e all'esercizio delle opere di misericordia.

Carisma
Oblazione a sostegno della santità del sacerdozio cattolico; donazione totale per una collaborazione sacerdotale di evangelizzazione e di carità con una preferenza per i più piccoli e i più poveri ». ( cfr
http://diocesioristano.freeservers.com/croci.htm )


Suore_poverePiccole Suore di Gesù e Maria
Sito: www.suorepovere.net

Storia
Siamo una giovane comunità religiosa approvata con Decreto Vescovile del 30 Maggio 2014, fondata circa 15 anni addietro da fra Volantino Verde nella Diocesi di Noto. Attualmente siamo presenti in 4 diocesi nel mondo oltre che a Roma per completare la Formazione e Specializzazione Biblica, Teologica e Giuridica nelle Università Pontificie.

Carisma
« Il cuore del nostro carisma
è stimolare le persone alla frequenza della vita sacramentale o verso una più intensa partecipazione ad essa. Per il raggiungimento di tale obbiettivo, ci dedichiamo assiduamente sia alla preghiera biblica, approfondita nel silenzio contemplativo (il più ritirati possibili dal mondo), e sia alla vita attiva di un apostolato di evangelizzazione.

 

Il nostro carisma si espleta, per la maggior parte delle volte, peculiarmente uscendo nelle strade in semplicità e povertà, ad imitazione di Cristo, che lungo la strada spiegava il senso delle Scritture ai discepoli di Emmaus, riconducendoli a quel banchetto Eucaristico, nel quale si aprirono i loro occhi non appena spezzò il pane (cfr Lc 24,31-32; LG 48) ».

( Statuto V.V., Cap. 1, 6-7 )


Case
- Diocesi di Tempio Ampurias, Associazione Arcobaleno, Via Andria, 7 - 07026 Olbia (OT)
- Poi, siamo presenti anche: in Sicilia, in Lombardia e negli Stati Uniti.


Suore_ManzellianeSuore del Getsemani ( Manzelliane )
Sito:

Storia
« L'istituto ebbe origine e fu fondato il 5.6.1927 da Padre G.B. Manzella, prete della Missione, Soncinese, e da Madre Angela Marongiu di Sassari. Morti in concetto di santità, Madre Angela nel 1936, Padre Manzella nel 1937. Le Suore alla loro morte erano in numero di 21. Padre Manzella fondò la Congregazione con diverse finalità: le opere caritative a beneficio del popolo sardo la catechesi nelle parrocchie e negli stazzi, e l'istruzione ai bambini, ai fanciulli e alle giovani. E' di diritto pontificio dal 1958.

Carisma
Il carisma lasciatoci da Padre Manzella, la spiritualità del Getsemani da cui scaturisce l'adorazione eucaristica e la riparazione, tutto per la gloria di Dio e la salvezza dei fratelli ».
( cfr http://diocesioristano.freeservers.com/getseman.htm )


Suore_Missionarie_del_Sacro_CostatoSuore Missionarie del Sacro Costato e di Maria SS. Addolorata
Sito:
www.sacrocostato.org

Carisma
Don Eustachio Montemurro, per impulso dello Spirito Santo, sin dall’inizio della sua vita sacerdotale, rivolse lo sguardo della sua anima al Costato di Gesù trafitto, da cui vide fluire sangue ed acqua e irradiarsi fiamme di carità e di amore verso tutti gli uomini. Mosso dallo stesso divino impulso, egli sentì di dover testimoniare nella Chiesa la carità e l’amore del Redentore, dando vita a questa Congregazione che volle dedicata al Sacro Costato di Gesù e alla Vergine Addolorata, la Madre che don Eustachio contempla sul Calvario, strettamente associata all’opera redentrice del Figlio.

Lo scopo precipuo da lui assegnato alla Congregazione è di accogliere in essa persone che, mosse dalla grazia dello Spirito Santo, si sentano disposte a seguire Cristo, offrendosi con Lui al Padre, in espiazione dei peccati di tutti gli uomini, specialmente di quelli commessi dalle persone a Dio consacrate. Animate dal medesimo spirito del Fondatore, le missionarie del Sacro Costato contemplano incessantemente quella divina ferita, rivelatrice del mistero insondabile dell’amore divino e umano di Cristo, del Padre e dello Spirito Santo verso tutti gli uomini e, mentre imparano che non c’è amore più grande di chi dona la vita per i propri amici, si sentono spinte a ricambiare tanto amore, riversandolo sui fratelli, perché tutti lo amino e nessuno lo offenda. Perciò lo spirito di amore e di riparazione anima la loro vita e la loro azione apostolica nella Chiesa.

In questo esercizio di contemplazione assidua del mistero della salvezza, ogni suora, sotto la mozione dello Spirito Santo e in conformità all’insegnamento del Fondatore, ha come modello a cui ispirarsi la Vergine Addolorata che, ai piedi della croce, “fu strettamente unita alle intenzioni di Gesù, nell’adempimento fedele della volontà divina”. La spiritualità ignaziana, che la Congregazione ha fatto sua sin dalle origini, aiuta a mantenere vivo il carisma del Sacro Costato e favorisce la conservazione e lo sviluppo dell’Istituto nella Chiesa. A questa conservazione e sviluppo ha dato un efficace contributo la fedeltà e lo zelo di Madre Teresa Quaranta nei suoi 35 anni di generalato.

( cfr http://www.sacrocostato.org/carisma.php )
Site Map