In Laetitia et Caritate

In Primo Piano

Don Pasquale Finà e Don Raimondo Satta sono tornati alla Casa del Padre

“Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me… Io vado a prepararvi un posto; quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io. E del luogo dove io vado, voi conoscete la via». (Giov.  17, 24-26)

Solo la fede di cui ci parla Cristo in questo passo del Vangelo di Giovanni e nel mistero della sua Pasqua di morte e risurrezione ci dà la forza di accettare l’immatura e, fino a qualche mese fa imprevedibile, perdita del carissimo don Raimondo Satta.

Ma la sua morte lascia in me, nel presbiterio diocesano e nell’intera Diocesi di Tempio-Ampurias uno strascico profondo di dolore e di rimpianto.

Solo due giorni fa, grati al Signore che lo ha chiamato a sé alla bella età di 90 anni,  abbiamo celebrato le esequie di don Pasquale Finà, parroco emerito di Golfo Aranci per 45 anni, dopo essere stato prefetto e professore nel seminario Diocesano, vicario economo di N.S. del Rosario a Luras, vice parroco di San Paolo in Olbia e vice parroco di Santa Giusta in Calangianus.

Don Raimondo era, invece, ancora nel pieno della sua maturità umana e sacerdotale, con l’entusiasmo, la vigoria interiore, intellettuale e pastorale che ha sempre caratterizzato il suo servizio alla Chiesa e ai fratelli. In Lui la Chiesa diocesana perde un  presbitero dalle spiccate doti umane, intellettuali e pastorali le cui tracce rimangono ben impresse  nei diversi ambiti in cui ha svolto con totale dedizione e fervida creatività i 34 anni di ministero presbiterale: da vice parroco a La Maddalena, da parroco per 27 anni nella parrocchia Stella Maris a Porto Cervo, da Vicario della Forania “Santa Maria Maddalena”, da Direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Euromediterraneo”, prima diocesano e da alcuni anni unito a Sassari, da membro del Consiglio Presbiterale e del Collegio dei Consultori, da Direttore dell’Ufficio Liturgico diocesano e per la nuova Edilizia di Culto.

In Don Raimondo ho avuto sempre un collaboratore generoso, intelligente, propositivo, gioviale. Ci mancherà molto, come mancherà molto soprattutto alla Comunità di Stella Maris in cui ha profuso il meglio delle su energie e qualità, guidandola nell’acquisizione di una chiara e condivisa identità socio-culturale e cristiana. Dall’Alto continui a guardarci e a intercedere per la nostra Diocesi e per la sua comunità di Stella Maris, che con smarrimento perde la sua guida più autorevole, ma di cui conserverà sempre lo straordinario patrimonio di contenuti evangelici, di testimonianza di vita, di esperienza ecclesiale condivisa.

Alla Signora Giovannina, sorella di don Finà, a don Gianni e a Rita, fratello e sorella di don Raimondo, giunga l’affetto e l’orante vicinanza mia, del presbiterio e della comunità diocesana tutta.

Tempio Pausania, 13 giugno 2022

+Sebastiano Sanguinetti, vescovo

Nomine - Mons. Sanguinetti

Videomessaggio del Vescovo sul Sinodo Diocesano

Sinodo Diocesano

Come in tutte le Diocesi anche nella nostra Diocesi Domenica 17 ottobre 2021 con inizio alle ore 16,00 verrà inaugurato solennemente il percorso sinodale che si concluderà con un importante evento nazionale nel 2025. Il percorso riguarda una sempre più marcata qualità dello stile del nostro essere Chiesa: “Chiesa che cammina insieme”. Quindi, come vuole Papa Francesco, Chiesa comunione, Chiesa partecipazione, Chiesa in uscita, missionaria aperta al mondo.

Il percorso avrà come cuore e luogo ordinario della sua attuazione le Parrocchie, le Associazioni e i Movimenti ecclesiali. A coordinare l’intero percorso ci sarà una Commissione diocesana presieduta dal Vescovo e da due referenti, con una segreteria. Questo sito diocesano darà puntuale informazione delle diverse fasi di tale percorso. Essendo l’azione dello Spirito Santo e la disponibilità dei cuori alla Sua azione il cuore del percorso, ogni giorno in tutte le parrocchie si farà una speciale preghiera per la buona riuscita del Sinodo.

La solenne inaugurazione del Sinodo si terrà nella Chiesa Cattedrale alla presenza dei rappresentanti di tutte le parrocchie, delle Associazioni e Movimenti ecclesiali compatibilmente con i posti disponibili che saranno comunicati ai singoli parroci e responsabili. Per facilitare una più diffusa partecipazione, la TV Gallura Live, al canale 815 trasmetterà in diretta l’intera cerimonia. Si rimandano altre informazioni alle News.

Lettere Pastorali

Una Chiesa in cammino.

La Famiglia nella Chiesa - Dal Vino di Cana alla Cena in casa di Zaccheo

Lettera del Vescovo alla Diocesi per la Quaresima 2021.

Dio si Prende Cura del Suo Gregge

Lettera Pastorale alla Chiesa che è in Tempio-Ampurias.

I Poveri Interpellano la Nostra Chiesa

Lettera alla Chiesa di Tempio-Ampurias nel XX di Episcopato.

News

Ultime notizie dalla Diocesi.

Don Pasquale Finà e don Raimondo Satta sono tornati alla Casa del Padre

Don Pasquale Finà e don Raimondo Satta sono tornati alla Casa del Padre

“Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me… Io vado a prepararvi un posto; quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io. E del luogo dove io vado, voi...

Nuova Nomina per il Rev.do Can. Pietro Francesco Tamponi

Nuova Nomina per il Rev.do Can. Pietro Francesco Tamponi

In data 26 maggio 2022, S.E. Monsignor Sebastiano Sanguinetti ha nominato il Rev.do Can. Pietro Francesco TAMPONI, parroco della Parrocchia Spirito Santo in NUCHIS , comune di Tempio Pausania, il quale continuerà a svolgere anche il compito di Direttore dell’Ufficio...